venerdì 19 maggio 2017

Brioches con esubero di lievito madre

In quest'ultimo periodo ho provato varie volte a far fuori il mio lievito madre.....

ma niente lui è li' bello arzillo e vivo che mi sorride.

Allora ho trovato una ricettina di brioche con esubero, in modo da

non buttare via nulla e rinfrescare il lievito quando me lo chiede.

Ne ho provate diverse ma nessuna mi dava risultati che mi piacevano

e soprattutto non piacevano nemmeno ai miei ometti.

Allora ho iniziato ad apportare delle modifiche.

Oggi vi spiego la prima ricetta modificata e testata da me.

Il risultato è ottimo e le brioches sono favolose e leggere.

Per ottenere 16 bricohes vi occorre:

100gr di esubero di lievito madre (il mio aveva circa 5 giorni)

300gr di farina 1

1 uovo

180ml di latte (il mio era Zimyl )

2 cucchiai di olio di girasole

80gr di zucchero

mezza fialetta di aroma limone

mezza fialetta di aroma vaniglia

1 cucchiaio di miele

80gr di margarina vegetale senza lattosio

Ho impastato tutti gli ingredienti con la planetaria , dopo aver ottenuto

un impasto liscio ed omogeneo l'ho messo a riposare in una ciotola

coperta di pellicola trasparente per un paio d'ore nel forno spento.

Passate le due ore di riposo ho steso il mio impasto a cerchio.

Da questo cerchio ho ricavato 8 triangoli (spicchi).

Da ogni spicchio ho ricavato un cerchio di pasta steso con il mattarello.

Ho preso il primo spicchio e l'ho spennellato di margarina leggermente fusa,

ho sovrapposto un altro disco e l'ho spennallato di margarina e

ho continuato cosi' fino all'ultimo disco di pasta.

L'ultimo disco non dovra' essere spennellato!!!!

Ho spianato con il mattarello i miei dischi in modo da ottere un unico

disco di pasta dell'altezza di circa mezzo cm.

Da questo disco di pasta ho ricavato 16 spicchi, con questi spicchi

ho formato i miei cornetti arrotolandoli dalla punta piu' larga

verso la punta piu' fine, li ho sistemati su una teglia coperta da carta forno

e li ho lasciati lievitare tutta la notte.

Al mattino li infornati in forno preriscaldato a 200° e li ho fatti cuocere per 10 minuti.

Poi ho abbassato la temperatura a 180° e li ho fatti cuocere per altri

10 minuti.

Li ho fatti raffreddare e li ho spolverati di zucchero a velo vanigliato.

I miei ometti si sono divertiti a mangiarli tagliati a meta' e farciti di nutella o

marmellata.




Ne ho preparate delle altre e le ho congelate dopo aver dato la forma,

quando le usero' sara' mia premura toglierle dal congelatore 13/14 ore prima

(un paio d'ore per lo scongelamento e 12 ore per la lievitazione)

vi faro' sapere come saranno.

Nelle prossime settimane , prima delle vancaze estive vi pubblichero'

un'altra ricetta sempre riadattata da me ;-) di brioches buone ma

anche light!!!!



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un segno del tuo passaggio.
Il mio blog vive grazie ai vostri commenti.
La Zia Betti