martedì 31 gennaio 2017

Ricette e ricette

Vorrei far presente che le ricette che pubblico

sono frutto di tante prove e tentativi.

Se dovessi usare ricette originali prese da libri , riviste, blog amici,

amiche.....o da cui o preso ispirazione

verra' menzionata la fonte. (le ricette dei libri e delle riviste sono coperti da Copyright)

Ogni ricetta che pubblico è stata da me personalmente testate ,

non mi piace quando vengono date ricette sbagliate

o incomplete....è davvero un grandissimo peccato dover

buttare ingredienti importanti a volte anche costosi.

Se mi dovesse sfuggire qualche passaggio delle mie ricette

contattatemi che provvedero' a corregere.


Muffin leggeri.....

La ricetta di questi muffin è nata dalla necessita'

di smaltire alcuni ingredienti che avevo in frigo

che stavano per scadere.

Ho usato prodotti senza lattosio e con poche calorie ;-)

Per 10 muffin io ho usato:

150gr di farina

50gr di fecola di patate (oppure maizena)

100gr di zucchero di canna

1 pizzico di sale

2 uova

mezza bustina di lievito per dolci

100ml di panna (io ho usato la panna Rama con 15% di grassi)

ma potete anche usare 100gr di yougurt nature o 100gr di ricotta

o per una versione calorica 100gr di burro o olio di semi.

eventualmente un goccio di latte.

Mettiamo tutto in una ciotola,  tranne il latte

e lavoriamo con le fruste elettriche fino ad ottenere

un impasto omogeneo. Se necessario aggiungiamo il latte.

Nella teglia per muffin ho messo i pirottini di carta

e in ogni pirottino una cucchiaiata  abbondante di impasto.

Per rendere meno light questi muffin in alcuni ho messo

un quadretto di ciottolato bianco. Volendo potete anche

usare un cioccolatino, un cucchiaino di nutella o di marmellata,

insomma potete sbizzarrire la vostra fantasia.

Mi sono divertita a spolverizzare i muffin con delle formine di

zucchero , codette colorate e cuoricini.

Ho infornato in forno statico preriscaldato a 200° per circa

15 minuti, ma tenete sempre d'occhio il forno, non tutti cuociono allo stesso

modo , per sicurezza potrete fare la prova stecchino.



Di solito io li faccio tutti senza sorpresa tranne due o tre e chi

becca quello con la sorpresa lava i piatti ;-)

Sono ottimi per colazione, per merenda o per qualsiasi altro spuntino.

Buon divertimento nel sbizzarrire la vostra fantasia.

Se vi va di mandarmi le foto dei vostri piatti delle mie ricette

riprodotte saro' felice di pubblicarle nella mia pagina FB.

L'indirizzo mai dove inviare le foto è :



lunedì 30 gennaio 2017

Ossobuco in umido

Come promesso ecco la ricettina semplice e gustosa

per usare la Slow Cooker.

Io ho preparato gli ossibuchi.

Ho prima infarinato gli ossobuchi, ho inciso in tre punti i bordi

dell'ossobuco e li ho fatti rosolare con un po' di olio ,

carota e cipolla triatata molto finemente.

Ho sfumato con un po' di vino bianco.

Ho lasciato evaporare il vino e ho aggiunto un po' di salsa per arrosto preparata

in precedenza in casa con il mio Bimby.

Ho traferito il tutto nella padella di ceramica della Slow Cooker aggiungendo

degli champignon puliti a tagliati finemente,

l'ho inserita nella parte di metallo l'ho coperto con il suo coperchio di vetro

e ho impostato 5.00 ore alle temperatura minima.

Per le 19.00 i miei ossibuchi erano nel piatto pronti per essere mangiati.





Li ho accompagnati con degli spaezli all'uovo fatti in casa

(la ricetta arrivera' nei prossimi giorni ;-) )

e con il riso finto di cavolfiore , la ricetta la potrete trovare

in alcuni post precedenti oppure potete cliccare QUI 

e vi troverete direttamente nella pagina dedicata al riso finto

di cavolfiore.

Slow Cooker

Oggi vi voglio presentare un altro mio grande aiuto in cucina:

la Slow Cooker.

La mia è una Crock Pot arriva direttamente dall'Inghilterra

ma se ne trovano dappertutto di ogni marca

e di diverse forme.



La Slow Cooker è una pentole elttrica in cui gli alimenti

cuociono molto lentamente .

E' formata da una parte inferiore di metallo in cui si inserisce

un recipiente di ceramica ed un coperchio di vetro.

La Slow Cooker riproduce il metodo antico di accostare il recipiente di cottura

ad una fonte di calore (caminetto, stufa, cucina economica ecc)

Io sono cresciuta con il profumo della cucina a legna,

la domenica mamma si svegliava prestissimo per preparare il sugo......

Che ricordi.

Io nella mia Slow Cooker preparo il sugo, il minestrone,

lo spezzatino, lo sminuzzato, gli ossibuchi , l'arrosto ecc

Insomma la sfrutto al massimo.

Piu' tardi vi daro' una ricettina semplicissima per la Slow Cooker

domenica 29 gennaio 2017

Social

Volevo informarvi dell'apertura della pagina Facebook

delLa Zia Betti

basta cliccare QUI e sarete collegati alla pagina.

Vi ricordo anche il mio account Instagram

clicca QUI attivo ormai da poco piu' di un anno.

Spero di essere da ispirazione a tante persone .

Per tutti coloro che vorranno essere sempre aggiornati

sui nuovi post e ricette del blog sono aperte  le iscrizioni

alla newsletter al box a destra

di Follow by e-mail.



Uovo sodo

A volte anche le cose piu' semplici possono diventare

complicate.

Io a volte vado in tilt per fare le uova sode.

Voi sapete come fare?

Io ho trovato questo "tutorial" nel sito


a me è stato di grande aiuto , spero lo sia anche per voi.

Per collegarvi al sito  basta cliccare sulla scritta viola.

Buona domenica a tutti


sabato 28 gennaio 2017

Pizza.....che passione......

Il bello della cucina è che non ci sono regole,

se sbagli, se sgarri viene sempre tutto buono ;-)

e a me piace molto sperimentare.

Dai che tiro fuori il fornetto Ferrari e proviamo a fare la pizza

con il lievito madre e vediamo come viene.

Ieri mattina ho rinfrescato il mio lievito madre,

con l'esubero ho fatto un altro rinfresco e l'ho tenuto a temperatura

ambiente, nel giro di 4 ore era triplicato!!!!

La sera ho fatto il mio impasto della pizza,

ho spiegato come la impasto in pochi post piu' in basso,

basta cliccare QUI e sarete portati al post della pizza.

Ho usato 220 gr di acqua, 400gr di farina 1,

100gr di lievito madre ( ma che la prossima volta diminuiro' a 80gr )

1 cucchiaino di zucchero e un cucchiaino e mezzo di sale,

 30 gr di olio evo .

Ho sciolto il lievito madre nei 220 gr di acqua  con lo zucchero nel bimby

impostando la velocita' 2 per 2 minuti.

Poi ho seguito la ricetta originale per impastare.

Ho messo l'impasto in una ciotola precedentemente oleata

l'ho coperta con la pellicola trasparente e l'ho lasciato lievitare

in forno spento per tutta la notte.

Stamattina ho preso il mio impasto e l'ho lavorato per qualche minuto,

senza aggiungere farina o altri ingredienti.

Ho diviso l'impasto in 4 panetti da circa 180gr , avrei anche potuto

farne tre da 250 gr ma questa volta le ho preferite un po' più

piccole ;-)



Ho messo i panetti in una teglia con carta forno,

li ho cosparsi di farina e li ho coperti di nuovo con la pellicola.

Ho lasciato lievitare fino alle 11.00/11.30 .




Ho scadato il mio fornetto seguendo le istruzioni base.

Ho iniziato a stendere con la punta delle dita l'impasto, ho farcito come

ha preferito mio figlio e l'ho messa nel fornetto

a cuocere, nei 5 minuti di cottura ho preparato la pizza di mio

marito, ho sfornato quella di Alex e infornato la seconda.

Mentre Alex mangiava la sua io stavo gia' preparando la mia

e la quarta.

Non è venuta una pizza normale, ma una Regina Pizza!!!

Non mi credete???

Beh sono solo foto ma parlano da sole ;-)

Tonno , Prosciutto cotto e acciughe


Tonno e prosciutto cotto


Prosciutto cotto , tonno e cipolle


Prosciutto cotto e tonno


Una goduria e chi va piu' in pizzeria????


Fornetto Ferrari

Ho la fortuna di avere un marito che apprezza la mia cucina

ed ogni mia richiesta, anche se velata ;-) lui me la soddisfa.

Stavamo parlando qualche anno fa del mitico fornetto Ferrari ,

quello con la pietra refrattaria , ho anche la pietra

refrattaria che ho comprato quando avevo le intolleranze alimentari,

per cuocere la pizza senza glutine era una meraviglia,

sembravano le pizze della pizzeria, e lui il giorno dopo me lo ha fatto recapitare

a casa mentre lui era al lavoro.

Il fornetto l'ho usato un paio di volte e poi è stato messo

nell'armadietto dove tengo tengo la piastra per la raclette,

il coquelon della fondue e quello della chinoise,

visto che le usciamo poco.


Il fornetto cuoce la pizza come quelle della pizzeria, il mio ha solo la pietra inferiore,

anche perché quando cuoci la pizza lo devi fare solo con quella inferiore.

La pizza viene cotta in pochissimi minuti, d una temperatura altissima.

Se siete curiosi di vedere come funziona questo piccolo gioiellino vi consiglio

di fare una gita su You Tube, ci sono dei video favolosi

che vi spiegano tutto....attenzione pero', si corre il rischio di innamorarsene

e poi lo dovrete comprare !!!

Adesso il nostro  verra' usato molto spesso , perché????

Curiosi!!!!

Lo scoprirete solo nel prossimo post!!!!

venerdì 27 gennaio 2017

Panini al latte

Aver scoperto questi panini al latte è stata la mia vincita

al lotto.

Si adattano al dolce e al salato senza problemi.

Soffici , morbidi e sfiziosi....uno tira l'altro.

Vi va di prepararli con me?

Io usero' il mio amato Bimby, ma con una planetaria

o a mano si fanno benissimo ugualmente.

Dovrete avere:

200gr di latte (anche il latte di riso è ottimo per la versione s.l.)

50gr di burro oppure olio EVO

12 gr di lievito di birra

30gr di zucchero semolato

400gr di farina 1

5 gr di sale

Per spennelllare i panini (è facoltativo)

1 uovo sbattuto

2 cucchiai di latte

Mettiamo il latte nel boccale del bimby, il burro , il lievito e lo zucchero:

10 secondi a velocita' 5.

Aggiungiamo piano piano la farina e il sale e impostiamo :

5 minuti velocita' spiga.

Nel frattempo avremo messo un goccio di olio in una ciotola

e l'avremo spennellato in tutta la ciotola.

Traferiamo l'impasto nella ciotola e lasciamo lievitare circa 2 ore

il tempo dipende dal tipo di farina, dalla temperatura che abbiamo

in casa , l'impasto dovra' raddoppiare.

Trascorso il tempo di lievitazione, sul piano di lavoro

lavoriamolo con un po' di farina .

Formiamo un filone e tagliamo i nostri panini, grandi come li vogliamo.

Io li trovo piccino molto carini e adatti agli aperitivi.

Disponiamolo sulla placca del forno foderata di carta forno,

lasciamoli riposare per una mezz'oretta.

Nel frattempo scaldiamo il forno a 200°.

Spennelliamo i panini con l'uvo e il latte

(volendo possiamo cospargerli di semi di sesamo, di papavero ecc)

Cuociamo per circa 15 minuti.

Teniamo sempre d'occhio la cottura, non tutti i forni sono uguali,

e non tutti cuociono alla stessa temperatura.

Io ho un forno vecchio di 26 anni , statico, non so se ad aria calda

vengono bene o meno, mi è stato consigliato

per i lievitati il forno statico ;-)

Eccoli pronti per il vostro uso.


Io li ho usati per l'aperitivo ,le mie amiche e i miei suoceri vi possono

dire come sono......sono sempre finiti in pochissimi minuti che fanno dedurre

all'ottima riuscita.





Oppure cosparsi di semi di papavero sono ottimi come mini Hamburger.

Con un insalatina fresca sono ottimi per pranzo e/o cena.




Noi li abbiamo mangiati anche a colazione con burro e marmellata.

Per merenda con un bastoncino di cioccolato Kinder.

Insomma potrete sbizzarrire la vostra fantasia.

Prossimamente vi mostrero' la versione gluten free con farina di riso,

ottimi lo stesso!!!

Non mi resta che augurarvi una buona panificazione e buon appetito!!!





mercoledì 25 gennaio 2017

Baguettes

Fare il pane in casa è una grande soddisfazione!

E quando viene bene lo è ancor di piu'!

Anche per questa ricetta ho usato il lievito madre fatto da me.

Vi lascio la  ricetta con il lievito di birra, come ho gia' detto

con il lievito madre bisogna un po' andare a occhio e a naso.

Ho usato questa ricetta e questo è il risultato:


Alzate il volume del vostro pc e sentite come "crocca" la crosta.


video


Pane senza impasto con lievito madre

Adoro il pane senza impasto.

L'ho sempre fatto con il lievito di birra e ho voluto sperimentare

con il lievito madre.

Questo è il mio pane integrale!!!






Come l'ho preparato? Vi lascio la ricetta originale, poi secondo i vostri gusti

potrete adattare la ricetta.

Vi occorrono :

385 ml di acqua

1 e 1/4 cucchiaino di sale

1 gr di lievi di birra secco

375 gr di farina manitoba

Mescoliamo bene tutti gli ingredienti, non occorre impastare,

basta che gli ingredienti siamo amalgamati.

Mettiamo l'impasto in una ciotola e copriamo con la pellicola

trasparente e facciamo lievitare per 12 ore.

Passate le 12 ore io ho lavorato l'impasto a mano e ho fatto le classiche pieghe

che si fanno al pane, ho lasciato ripsoare per 15 minuti

e poi gli ho dato la forma.

Ho riscaldato il forno a 230°con dentro una pentola di terracotta

o vetro con il coperchio .

Quando il forno e la pentola sono caldissimi, ho messo il pane

nella pentola, ho messo il coperchio , facendo sempre attenzione

a non scottarsi, e ho infornato per 30 minuti.

Poi ho tolto il coperchio e ho lasciato cuocere per altri 15 minuti.

Sfornato , raffreddato e mangiato.



Lievito madre

Un paio di anni fa ho dovuto seguire dei regimi alimentari

sotto sorveglianza di un biomedico.

Tra i vari divieti avevo il divieto per tre mesi al lievito di birra.

Ho provato mille volte a farlo ma per vari motivi

non mi era mai venuto.

Non si attivava oppure si formava muffa....

Questa volta ho voluto usare la ricetta semplice con l'utilizzo

del Bimby.

Prima di tutto voglio darvi un consiglio: appena vedete l'ombra

della muffa o avete qualche dubbio che sia muffa,

buttate tutto, non vale la pena rischiare!!!!!

Io ho utilizzato:

  200 gr di farina 1 macinata a pietra

100gr di acqua del rubinetto (l'ho fatta riposare una mezzoretta

in modo che se ci fosse del cloro presente evapora )

Ho messo la farina e l'acqua nel boccale del bimby

e ho impostato 20 secondi a velocita' 5.

Ho messo l'impasto in barattolo di vetro ben lavato e asciugato

ho praticato una croce

e me lo sono dimenticato per 48 ore a temperatura ambiente (circa 25°).





Sinceramente non proprio dimenticato, gli ho dato un nome,

e ogni tanto andavo a salutarlo e ci ho chiacchierato parecchio.

Passate le 48 ore ho fatto il primo rinfresco, come farlo?

Ho tolto il primo pezzo, la crosticina che si è formata sul lievito

e l'ho buttata, ho preso il cuore del lievito, l'ho pesato nel boccale

e ho aggiunto la stessa quantita' di farina e meta' di acqua e ho

impastato per 2 minuti a velocita' spiga.

Se avete 100gr di lievito madre dovrete aggiungere 100gr di farina

e 50 gr di acqua.

Riponiamo l'impasto nel vasetto e teniamolo a temperatura ambiente.

Io l'ho tenuto nel forno spento.

Dovremo fare il rinfresco ogni 24 ore fino a quando il lievito

non raddoppiera' in 4 ore a me ci è voluta una settimana.

A questo punto se lo terremo a temperatura ambiente dovremo rinfrescarlo

ogni 24 ore, se lo terremo in frigo ogni  5/7 giorni.

Io mi sono sempre tenuta 100/150 gr lievito e il restante l'ho buttato.


Il vostro lieto sara' pronto quando si è attivato e si formeranno delle bollicine d'aria

e avra' un profumo non troppo acido.

Attenzione a non ritrovarvi delle piccole macchioline verdi....

è muffa , a questo punto vi conviene buttare e ricominciare da capo.

Scusate se mi ripeto ma su queste cose non si scherza!!!!


Quanto lievito madre usare per kg di farina?

Non c'è una regola precisa, bisogna sapersi regolare con lêsperienza.

All'inizio io ne ho usato 1/3 del peso della farina e dell'acqua, ma era troppo,

ha lievitato troppo velocemente e a me non piace.

Preferisco farlo lievitare a lungo e lentamente.

Sempre fatto anche con il lievito di birra ;-)

Allora ho provato ad usarne 100gr su 500gr di farina e 350gr di acqua,

e devo dire che è molto meglio. L'ho fatto lievitare tutta la notte,

al mattino ho lavorato ancora l'impasto a mano e lasciato riposare

per un paio d'ore. Solo dopo mi sono messa ad infornare.

Se date un occhiata nel web troverete tante ricette con il lievito madre,

io adatto ricette con lievito di birra a quello madre ,

ogni giorno è una nuova scoperta.




lunedì 23 gennaio 2017

Sbrisolona alla ricotta

Forse si è notato che adoro i dolci?




Beh...sinceramente non mi tiro indietro nemmeno con il salato:

AMO MANGIARE !!!!

Ho preparato questa torta molte volte a mano,

questa volta ho voluto provare ad impastarla con il bimby e

l'ho modificata secondo i miei gusti ed esigenze.

Per una tortiera da 24 cm (la mia è da 23cm) occorrono:

100 gr di zucchero (si puo' metterne di piu'ma noi la preferiamo meno dolce)

100gr di burro senza lattosio

300gr di farina (io ho usato quella integrale)

1 uovo

mezza bustina di lievito per dolci

Per la crema :

250gr di ricotta (io l'ho fatta in casa con il bimby per averla senza lattosio)

50 gr di zucchero (potete metterne anche di piu' ma

come detto sopra noi la preferiamo meno dolce)

chicchi di cioccolato (non li ho pesati ho messo una quantita'

a piacere)

Mettiamo tutti gli ingredienti per la frolla nel boccale del bimby

e impastiamo per 1 minuto a velocita' 4 .

Dovremo ottenere un composto granuloso, al caso aggiungiamo

qualche grammo di acqua.

Imburriamo e infariniamo la tortiera, oppure usiamo lo staccante ;-)

Mettiamo 2/3 dell'impasto nella toriera e pressiamolo

con le mani in modo da ottenere una base omogenea.

Ora prepariamo la crema con la ricotta e lo zucchero mescolandolo con lo sbattitore elettrico

fino ad ottenere una crema omogenea, aggiungiamo i chicchi di cioccolato

e mescoliamo con un cucchiaio di legno.

Mettiamo la crema sopra la frolla nella teglia,

livelliamola.

Sbricioliamo il resto dell'impasto sopra la crema di ricotta,

e inforniamo in forno caldo per 30 minuti a 180°.



Troppo buona, a casa nostra dura pochissimo !!!!

Frittata di riso

Questa ricetta si puo' fare con gli avanzi del risotto ,

siccome a casa nostra non avanza mai nulla,

ho cotto 150 gr di riso per averne 200gr di riso cotto.

Ho aggiunto 3 uova , 50 gr di parmigano grattuggiato,

sale e pepe.

Ho mescolato bene il tutto e dopo aver fatto

scaldare una padella antiaderente l'ho messo in padella.

Dopo circa 5 minuti l'ho gira è fatta cuocere dall'altra parte.

Ho gia' provato con l'aggiunta di pezzettini di scamorza, 

oppure con l'aggiunta di cubetti di prosciutto cotto.....

insomma potete sbizzarrire la vostra fantasia, verra' sempre ottima.






Accompagnata da una fresca insaltina verde è un ottimo pranzo o

una cena leggera. 



domenica 22 gennaio 2017

Nutella Vegan

Come promesso in un post recedente vi raccontero' la storia della

nutella vegan.

Non sono vegana, sono onnivora, ma non si vede.

Appena provvista di Bimby ho voluto provare

a fare la nutella fatta in casa con prodotti senza lattosio.

Cosa occorre per prepararla?

80gr di nocciole tostate e pelate

100gr di cioccolato fondente (senza lattosio)

80gr di zucchero integrale

130gr di latte di riso

Polverizziamo nel boccale del bimby lo zucchero e le nocciole

per 30 secondi a velocita' turbo.

Uniamo il cioccolato a pezzetti e portiamo per altri 20 secondi

a velocita' turbo.

Aggiungiamo il latte : 5 minuti 50° velocita' 4 .

Omogeneizziamo 1 minuto a velocita'  turbo.

MEttiamo nei vasetti (precedentemente sterilizzati)

e chiudiamo ermeticamente e conserviamo in frigo.




Non è durata molto in casa nostra.....mio figlio ed io siamo due golosoni

e a guardarci non si direbbe ;-)


mercoledì 18 gennaio 2017

Tagliatelle all'uovo.

Sono cresciuta che alla domenica si cucina qualcosa di speciale.

Ma a casa mia non si puo' fare a causa del lavoro di mio marito,

ma dopo ormai quasi 15 anni mi sono abituata e queste pietanze

"speciali" le facciamo durante la settimana, quando ne abbiamo voglia ;-)

Non ho mai provato a fare la pasta all'uovo con il bimby per paura

che qualcosa andasse storto.

Qualche giorno fa ' , domenica appunto ;-)

che eravamo tutti a casa ho deciso di provare.

Ho preso 200gr di farina, 2 uova fresche

e un cucchiaio di olio EVO e ho impastato nel boccale del bimby

per 2 minuti a velocita' spiga.

Ho fatto riposare l'impasto per una ventina di minuti, coperto con della pellicola

trasparente.

E poco dopo mi sono messa a stendere la pasta con la macchinetta a manovella.

Devo dire che sono rimasta sorpresa dall'omogeneita' dell'impasto.

Al primo passaggio la sfoglia era gia' bella liscia.

Dopo aver steso le sfoglie e fatte asciugare per una decina di minuti

le ho tagliate con l'apposita rondella dentellata.

e le ho lasciate asciugare per un oretta.


Le abbiamo condite un sugo al pomodoro con le polpette di pollo

anche quelle preparate e cotte con il bimby ;-)


Buon pranzo a tutti !

Torta soffice al cioccolato

Ho la fortuna di poter mangiare tutto cio' che desidero

e non mettere su un etto .


Oggi non esagero , ma un cucchiaino di Nutella al giorno non me lo leva nessuno.

Nutella fatta in casa logicamente......

ma questa è un'altra storia che vi raccontero' in un altro momento .

Oggi volevo cosnigliarvi una favolosa tortina al cioccolato,

da leccarsi i baffi !!!!

Pronti per seguirmi?

120 gr di burro

40gr di cacao

200gr di zucchero (io ne ho usati solo 100gr )

10 gr di latte

3 uova

130 gr di farina

1/2 bustina di lievito per dolci

Ho messo nel boccale del mio Bimby  il burro, lo zucchero, il cacao

e il latte per 6 minuti 50° vel 3-4 .

Ne ho messo via un misurino cioe' 100ml .

Nel rimanente nel boccale ho aggiunto le uova e la farina per 30 sec. vel 5

In fine ho aggiunto il lievito e ho impostato vel.5 per 15 secondi.

Ho versato nella teglia precedentemente inburrata l'impasto

e ho infornato in forno caldo per 30/40 minuti a 170°

la forma non è molto grande è quella da 18 cm.

Ho sfornato la torta, l'ho lasciata raffreddare .

Una volta fredda l'ho tagliata a meta' e ho farcito con la cremina che

ho messo da parte all'inizio della ricetta.

Ho ricomposto la torta e l'ho spolverata di zucchero a velo.


I miei ometti mi hanno pregata di farla solo per loro,

essendo troppo buona nessuno deve assaggiarla.....

Anche questa è finita nel giro di poche ore ;-)

Tartufi al rum

Anche voi come me adorate i cioccolatini e ancor di piu' i tartufi?

Bene allora potete provare a farli in casa.

Io ho voluto provare quelli al rum, ma ne ho messo cosi' poco

che non si sentiva nemmeno il profumo.

Se vi interessa sapere come li ho fatti non vi resta che continuare a leggere.

Ho preso 200gr di cioccolato fondente al 75% della Lindt

150gr di panna fresca

un cucchiaio di rum (io ho usato quello cubano ;-) )

Ho messo nel boccale il cioccolato tagliato a pezzetti

e ho tritato per 10 secondi a velocita' 8

Poi ho sciolto per 3 minuti 50° vel. 3

Ho unito la panna fresca e ho mescolato per 2 minuti 50° vel. 3.

Ho montato la farfalla e e per 4 minuti a vel.4 ho montato il tutto.




Ho riposto il composto in frigo per un paio di ore.

Nel frattempo ho preparato lo zucchero a velo e

l'ho mescolato con 4 cucchiai di cacao amaro.

Trascorse il tempo suggerito ho iniziato a formare le palline

e le ho passate nel cacao e zuchero a velo.

Li messi nei pirottini appositi e li ho tenuti in frigo.....sinceramente

per molto poco perché sono finiti

in un attimo.....anchei colleghi di mio marito hanno apprezzato ;-)




Pizza.....vivrei di pizza.

Amo la pizza, la mangerei anche a colazione.

La mia mamma e mia sorella (la primogenita) sono bravissime

a farla.

La prima la fa alta e soffice, la seconda invece bassa e soffice.

Non so dire quale delle due preferisco.

Negl'anni ho provato ad imitarle ma nulla.....

E' da poco che ho trovato la soluzione giusta per soddisfare

il mio palato e quello dei miei ometti.

Poi a settembre 2015 ho voluto soddisfare il mio desiderio

che avevo ormai da anni: il favoloso robot da cucina

Bimby TM5 .

E sinceramente è davvero molto difficile sbagliare una ricetta

con questo splendido aiuto in cucina.

Anche alla ricetta originale della pizza ho apportato delle

piccolissime varianti.

Ad esempio io uso pochissimo lievito e faccio lievitare a lungo

con doppia lievitazione, in modo che l'impasto sia leggero e digeribile.

Per la ricetta orginale occorre avere:

400gr di farina

220 gr di acqua

30 gr di olio EVO

un cucchiaino di zucchero

un cucchiaino di sale

20 gr di lievito di birra fresco

oppure 8 gr di quello secco

(io uso un solo grammo di quello fresco )

Metto nel boccale l'acqua il lievito e lo zucchero 

e mescolo per 20 secondi a velocita' 2.

Metto la farina, l'olio , il sale e impasto per 2 minuti a velocita' spiga.

Prendo il mio impasto e lo metto in una ciotola

precedentemente unta con un po' di olio EVO.

Nella ricetta originale dopo un 'ora è lievitato,

nella mia versione invece lascio lievitare tutta la notte,

al mattino prendo il mio impasto lo lavoro ancora un po' a mano

per qualche minuto e lo faccio lievitare ancora fino a poco prima

di stenderla nella teglia.

Una volta stesa nella teglia (dopo entrmbi le varianti di lievitazione)

la farcisco con cio' che preferisco (di solito pomodoro prosciutto e mozzarella ;-) )

Inforno nel forno caldo e cuocio per 20 minuti a 230° .

Attenzione alla cottura, ogni forno è diverso, il mio ha 26 anni

e cuoce che è una meraviglia in meno di 20 minuti.



In questo periodo sto provando a preparare il lievito madre

e a panificare.....se mi seguite su IG sapete gia' a che punto sono.

Non mi resta che augurarvi buon appetito con questa pizza davvero molto

leggera e digeribile.



martedì 10 gennaio 2017

Spaetzli agli spinaci

Contorno o piatto unico a me non dispiacciono.

All'uovo o agli spinaci indifferente.

No serve chissa' cosa per prepararli.

Io li ho preparati con il bimby ma si possono preparare

anche con un semplice frullatore.

Per tre piatti abbondandi di spaetzli ho usato :

500gr di acqua

300gr di farina

400gr di spinaci in foglia surgelati

sale, noce moscata

50 gr di burro

parmigiano reggaino grattuggiato

e a piacere 4/5 foglie di salvia


Ho messo l'acqua nel boccale e ho posizionato gli spinaci

nel vassoio del Varoma e l'ho impostato

25 min. Varoma vel 1

Terminato il tempo ho fatto intiepidire gli spinaci, li ho strizzati bene

e li ho frullati  per 5 secondi a velocita' 7 .

Ho aggiunto la farina, le uova , il sale e la noce moscato in polvere

e ho impostato 20 sec. vel. 4

Ho cucinato gli spaetzli in acqua bollente salata per pochi

minuti e  man mano che venivano su li tolti la schiumarola

e li ho messi con il burro in una padella antiaderente

e li ho fatti saltare , ho aggiunto il formaggio grattuggiato

e li ho serviti.

Squisiti, somo davvero da provare.




lunedì 9 gennaio 2017

Risotto al limone

Ho sempre amato il risotto, ma da quando ho il Bimby Tm5

mi piace anche di piu' cucinarlo.

Per Natale ci hanno regalato dei bellissimi e profumatissimi

limoni Bio calabresi, oltre a fare la crema di limoncello

(che vi mostrero' anche questa piu' in la')

ho sperimentato nuove ricette con l'aggiunta del limone.

Questo risotto è favoloso, cremoso e delicato.

Per  4 porzioni  io ho usato :

1 limone

350 gr di riso per risotti

800gr di acqua

1 cucchiaio di dado Bimby (vi daro' la ricetta a breve)

2 tuorli

burro e parmigiano grattuggiato.

Ho messo nel boccale la scorza del limone e il succo, il dado e l'acqua

e l'ho portato ad ebollizione 5 minuti 100° vel. 3

Successivamente ho inserito il cestello e ho aggiunto il riso .

Ho fatto cuocere per 20 minuti 100° vel 5/ 6

A fine cottura ho messo il riso bollito, il liquido restante,

una noce di burro e del parmigiano reggiano grattuggiato in una

risottiera , ho mescolato energicamente e ho servito bello caldo.

Da lecarsi i baffi e le dita ;-)