lunedì 26 dicembre 2016

Quanto adoro i tirolesi/occhi di bue.....

Fare i biscotti mi piace molto, non solo in questo periodo

ma tutto l'anno, anche perché adoro mangiarli.....

Accompagnati da un buon caffe' e una buona amica!

I tirolesi che vengono anche chiamati occhi di bue,

(sono cresciuta chiamandoli pero' chiamandoli Spitzbueb)

sono tra quelli che preferisco.

Li ho farciti con marmellata fatta in casa di albicocche e

di ciliegie e con la nutella fatta in casa.


Qui di seguito potete trovare gli ingredienti da me usati e

i passaggi per farli.

Per questi biscotti io ho usato:

250 gr di farina

100gr di zucchero

125gr di margarina senza lattosio

1 fialetta di limone

1 pizzico di sale

mezza bustina di lievito per dolci

Prepariamo l'impasto mescolando farina, zucchero, sale ,

aroma, margarina a pezzetti ed in fine il lievito.

Impastiamo il tutto energicamente e rapidamente fino ad ottenere

un impasto omogeno.

Riponiamolo in frigoriferifero avvolto nella pellicola

per un oretta circa.

Trascorso il tempo di riposo riscaldiamo il forno

a 180°.

Spianiamo l'impasto dell'altezza di circa mezzo centimetro

o dell'altezza che voi preferite.

Ritagliamo i biscotti con le formine apposite o

anche con un coppa pasta, se non avete le formi apposite

su meta' biscotti realizzati con il coppa pasta, o con un bicchiere dovrete

formare tre forellini o un solo forellino a forma di cuore

o di qualsiasi altra forma.

Inforniamo in forno statico a 175°/ 200° (dipende dal vostro forno) per

15/20 minuti.

Se forno ventilato a 160°/180°.

Saranno cotti quando inizieranno a prendere un po' di colore,

ma non troppo.

Sui biscotti senza fori mettiamo un cucchiaino di marmellata

o nutella al centro e posizioniamoci sopra i biscotti forati.

Cospargiamoli di zucchero a velo, se lo fate voi provate a mettere

qualche semino della bacca di vaniglia, verrano dei biscotti

favolosi e golosissimi!

Provate ;-)


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un segno del tuo passaggio.
Il mio blog vive grazie ai vostri commenti.
La Zia Betti